FANDOM


VERSIONE 0.2

Ecco la seconda revisione del Capitolo. Ho aggiunto le correzioni indicate da Rich e alcune altre cose che mi sono venute in mente. Le novità sono quasi tutte scritte in grigio in attesa di approvazione. Titoli e loro poteri sono stati completamente rimaneggiati, ma non sono scritti in grigio :)
Ho cambiato la nomenclatura di molte cose per rendere i termini univoci e più chiari, e ho spostato alcune frasi che erano in posizioni sbagliate.
Alcune cose sono quelle decise a suo tempo dai giocatori, altre le ho aggiunte io per riempire i buchi e nella speranza di stimolare l’interesse. Tutte le regole e i dettagli che non sono stati discussi quando ne abbiamo parlato potranno essere annullate in qualsiasi momento. L'ideale sarebbe che leggeste tutto adesso e deste l'approvazione o meno, ma visto che conosco i miei polli, ciascuna regola potrà essere anche bocciata o modificata in seguito. Se verrà contestata durante il gioco, svolgeremo una discussione sulla regola come se si fosse svolta al momento della stesura di questo Capitolo. Quando una certa regola sarà applicata almeno una volta in presenza di tutti senza contestazioni, si considererà approvata definitivamente.
PERIODO COSTITUENTE: viene informalmente stabilito che durante i primi cinque anni (più o meno) dell’Alleanza verranno definiti, discussi e infine ratificati gli articoli del Capitolo, in base alle questioni che emergeranno di volta in volta. Solo i cinque fondatori avranno diritto di voto sull’argomento. Costoro sono ovviamente Argentario, Crosmuat, Firmus, Lelantus e Nyr.
NOME DELL’ALLEANZA: CELERIUS altre proposte?
.

I - GIURAMENTO Edit

Qui ed ora io giuro fedelta' e supporto all'Alleanza di Celerius, e dichiaro che i suoi travagli e le sue fortune da oggi saranno miei travagli e mie fortune. Altresi' mi impegno a fare in modo che questa Alleanza di magi sia sempre fedele all'Ordine di Hermes e riconoscente l'autorita' del Tribunale di Durenmar. Rispettero' sempre e comunque il presente Capitolo, le regole provvisorie e tutte le delibere emanate dai Consigli dell'Alleanza, e considerero' queste decisioni al pari delle mie. Giuro di promuovere e difendere Celerius, quale che sia il prezzo personale, e di supportarla al meglio delle mie possibilita', ogni volta che sara' necessario. Per il resto della mia vita, nei miei studi e nei miei viaggi, non macchiero' l'onore dell'Alleanza quando parlero' o agiro' in suo nome, non mettero' in pericolo Celerius con azioni avventate e rischiose, giammai la tradiro', ne' prestero' aiuto ai suoi nemici contro di lei. Trattero' i miei sodali con rispetto e benevolenza, e mai tentero' di arrecare loro danno. Mi prodighero' per difendere e aumentare le risorse dell'Alleanza, materiali e immateriali, affiche' essa possa prosperare e crescere all'interno dell'Ordine e del mondo. L'Alleanza crescera' grazie ai miei successi, e sulle mie sole spalle graveranno i miei fallimenti.

In fede

(seguono tutte le firme con le date di associazione)

.

II - MISSIONE Edit

Qui andrebbe specificata la mission dell’Alleanza, le sue finalità e intenzioni. Sicuramente andrebbe messa una parte generica sulla promozione dello studio della magia e l’espansione dell’Ordine, probabilmente anche una parte sul promuovere comprensione e collaborazione tra casate. Inoltre Lelantus e Nyr hanno spinto molto per inserire un obiettivo più specifico e ispirato che possa fornire coesione e uno scopo all'Alleanza. Sono stati proposti: “l’affermazione della magia nel mondo (cioè nella società mondana)” (Lelantus), “la ricerca di tecniche ermetiche per contrastare l’aura divina” (Nyr), “la creazione di un regno mondano governato apertamente da magi” (Nyr). Nessuna di queste proposte ha ricevuto consensi sufficienti, e quindi la questione è stata rimandata.
In un precedente messaggio Rich ha proposto la seguente mediazione: 
partendo dalla proposta di fondare un regno governato da maghi, un modo di includere le priorita' di tutti potrebbe essere il seguente:
-> non esplicitare se il governo sara' diretto o per interposto regnante
(ci si arriva per gradi, ci si adatta a seconda delle circostanze)
-> menzionare che lo scopo del progetto e' studiare e sviluppare un modello benigno di societa' civile in cui la magia puo' prosperare insieme all'autorita' e al popolo invece di esserne minacciata
-> non infrangere il codice di Hermes fin dalle premesse
(il progetto dovra' essere consentito dall'ordine, e parte della sfida consistera' nel trovare gli appoggi politici necessari a portarlo avanti)
Con questa formulazione mi pare che lo scopo dell'Alleanza non coincida perfettamente con quello di nessuno, e tuttavia al suo interno ci possono trovare posto le ambizioni di tutti.
.

III - TITOLI E QUALIFICHE Edit

Ogni membro dell'Alleanza ha uno dei seguenti tre titoli che ne definiscono poteri e responsabilità:

Fondatori: il titolo di fondatore è e sarà sempre esclusivo appannaggio di Argentario filius di Flavius, Crosmuat filius di Midusulf, Firmus filius di Guernicus, Lelantus filius di Pralix e Nyr filius di Quendalon. 
Un Fondatore può perdere il titolo in caso di: morte, rinuncia o espulsione dall'Alleanza. Il titolo di un fondatore che venga dichiarato “disperso” è sospeso fino al suo eventuale ritorno. Durante questo periodo il suo diritto di voto è anch’esso sospeso, ed egli non è conteggiato ai fini del quorum nelle votazioni.
I Fondatori hanno diritto di voto su tutte le questioni riguardanti l'Alleanza. Inoltre il Simposio dei Fondatori è l’unica assemblea che può deliberare sulle seguenti materie:
- Modifiche al presente Capitolo.
- Promozione di un affiliato al titolo di Consigliere Anziano.
- Dichiarazione di Fondatore “disperso”, qualora non si abbiano sue notizie certe da almeno dieci anni.
- Espulsione di un Fondatore dall’Alleanza. 
Inoltre il Consiglio degli Anziani può vetare o annullare sanzioni che riguardino uno dei suoi membri, o decisioni del Consiglio che siano in contrasto con questo Capitolo con il Codice di Hermes o con il Codice Periferico.

Consiglieri Anziani: il titolo di Consigliere Anziano può essere conferito o revocato esclusivamente dal Simposio dei Fondatori. L'idoneità di un membro a ricevere questo titolo è valutato caso per caso, e non ci sono requisiti riguardo la capacità di usare magia o il possesso del Dono*.
I Consiglieri Anziani hanno diritto di voto su tutte le questioni non riservate ai Fondatori. Ad esempio, ma non solo:
- Attribuzione e revoca dei titoli e delle qualifiche presenti in questo capitolo, con l’eccezione di Consigliere Anziano e Fondatore,
- Espulsione di un Consigliere Anziano, di un Accolito o di un Secondo dell'Alleanza,
- Assegnazione di ruoli e compiti specifici nella gestione dell’Alleanza,
- Emanazione e soppressione di regole provvisorie,
- Emanazione delle sanzioni,
- Questioni urgenti o eccezionali,
- Ordinaria amministrazione.

Accoliti: il titolo di Accolito può essere conferito o revocato dal Consiglio degli Anziani. L'idoneità di un membro a ricevere questo titolo è valutato dagli Anziani caso per caso, e non ci sono requisiti riguardo la capacità di usare magia o il possesso del Dono*.
Gli accoliti possono partecipare ai Consigli dell'Alleanza, ma hanno diritto di voto solo sulle questioni di ordinaria amministrazione.
Un membro dell'Alleanza che voglia abbandonarla può farlo comunicandolo ad almeno due Consiglieri e riconsegnando le risorse dell'Alleanza di cui dispone. In questo modo egli rinuncia a tutti i diritti ed è libero da tutti i doveri descritti in questo documento. Il suo nome viene cancellato dal Capitolo. Se si trova nel territorio dell'Alleanza, l'ex membro è tenuto a lasciarla immediatamente a meno che non riceva la qualifica di Visitatore.

Secondi: la qualifica di Secondo è attribuita a tutti i residenti nel territorio dell’Alleanza che non abbiano uno dei titoli precedentemente elencati. Ne fanno normalmente parte servitori, guerrieri e aiutanti di varia natura. 
I Secondi non sono considerati membri dell’Alleanza a pieno titolo, non sono tenuti a giurare sul Capitolo e non godono di nessun diritto particolare. Solo tuttavia tenuti a servire gli interessi dell’Alleanza e dei suoi membri con impegno e lealtà assoluti.
Il Consiglio può assegnare ad un Secondo un ruolo di indirizzo e controllo su una o più attività dell’Alleanza, come ad esempio il comando della guardia o l’approvvigionamento delle provviste. Questa persona di dice Primus Secundorum e ha autorità sugli altri Secondi per tutto ciò che concerne le attività di cui è responsabile.

Visitatori: la qualifica di Visitatore è attribuita a tutti coloro che ricevono ospitalità e protezione all’interno del territorio dell’Alleanza. Questa qualifica può essere concessa o revocata anche da un singolo Consigliere, e in caso di revoca l’ospite è tenuto a lasciare immediatamente il territorio dell’Alleanza.
Il Consiglio può decretare che una certa persona non è benvenuta nel territorio dell’Alleanza. In questo caso solo una successiva delibera del Consiglio stesso potrà conferire a tale persona la qualifica di Visitatore.
I Visitatori non sono considerati membri dell’Alleanza. Pur non giurando sul Capitolo, essi si impegnano tuttavia a non causare danno di alcun genere alle risorse dell’Alleanza o ai suoi membri, e a mantenere una condotta onesta e leale durante tutto il periodo della loro permanenza. 
Il diritto all’utilizzo e sfruttamento di ogni specifica risorsa dell’Alleanza viene concesso caso per caso ad ogni singolo Visitatore. E sufficiente la parola di un singolo consigliere per concedere l’utilizzo temporaneo di una risorsa, ma serve una decisione del Consiglio per permettergli di consumare o portare al di fuori del territorio dell’Alleanza una qualsiasi risorsa.

Mi sembra di ricordare che aveste stabilito che anche gli Hedge Wizard senza il Dono potessero raggiungere il titolo di Consigliere. Non si era parlato però di mondani, e quindi temporaneamente ho lasciato questa possibilità aperta. Di certo sarebbe una novità nell'Ordine, ma potrebbe essere interessante far entrare nel Consiglio un companion o un PNG particolarmente utile o meritevole. 
.

IV - ASSEMBLEE Edit

Simposio dei Fondatori (o solo Simposio): è il supremo organo di indirizzo e controllo dell’Alleanza e ha competenza esclusiva sulle materie indicate al paragrafo III. Il Simposio può essere indetto soltanto da un Fondatore, che farà pervenire le convocazioni a tutti gli altri Fondatori ed, eventualmente, ad altri membri dell'Alleanza. Chiunque riceva la convocazione deve recarsi all’Alleanza al più presto possibile, a meno che non sia impossibilitato o non sia impegnato in affari gravi ed improrogabili. 
Il Simposio dei Fondatori può deliberare solo se tutti i suoi membri sono presenti, con le seguenti eccezioni: 
- nel caso di mozione di espulsione di uno dei Fondatori il Consiglio può votare anche in assenza del magus in questione, qualora egli si sia reiteratamente rifiutato di partecipare alle sedute al fine di sottrarsi al giudizio.
- Un provvedimento di censura adottato dal Consiglio nei confronti di un Fondatore può essere vetato o annullato con il solo voto favorevole di tutti i Consiglieri Anziani presenti, qualsiasi sia il loro numero. Il Consigliere Anziano oggetto della sanzione in questo caso non ha diritto di voto.
Una mozione presentata al Simposio dei Fondatori viene approvata quando almeno tutti i membri meno uno si sono detti favorevoli. L'astensione equivale a voto contrario.

Consiglio dell'Alleanza (o solo Consiglio): è l'organo principale di governo di Celerius. 
Un Consiglio può essere ordinario o straordinario.
I Consigli ordinari si tengono all’interno del territorio dell’Alleanza quattro volte l’anno, al tramonto, in occasione di equinozi e solstizi. E’ particolarmente importante la partecipazione al Consiglio d'Inverno, dove si discutono le questioni più importanti relative all’anno a venire.
Un Consiglio Straordinario può essere indetto in qualsiasi momento, qualora la situazione lo richieda, da un qualsiasi Consigliere o Fondatore, all’interno dei possedimenti dell’Alleanza o in qualsiasi altro luogo. Chi convoca un Consiglio Straordinario deve preoccuparsi che la convocazione arrivi a tutti i membri in grado di presentarsi in tempi brevi.
Hanno diritto a partecipare al consiglio dell'Alleanza tutti i Fondatori, i Consiglieri e gli Accoliti. Questi ultimi possono votare solo su questioni di ordinaria amministrazione. La partecipazione ad un Consiglio non è obbligatoria.
Un Consiglio è considerato legittimo se sono presenti almeno due tra Consiglieri e Fondatori.
Un membro dell'Alleanza può delegarne un altro perchè voti al posto suo consegnandogli il sigillo di magus. Tuttavia, il membro che ha ricevuto il sigillo non potrà usarlo per votare su questioni su cui lui stesso non ha diritto di voto.
Una proposta presentata al Consiglio è approvata quando ottiene la maggioranza dei voti dei partecipanti. L'astensione equivale a voto contrario, ma un magus ha il diritto di lasciare la sala in cui si tiene il Consiglio e di non essere contato tra i votanti. In caso di parità tra favorevoli e contrari, i voti dei Consiglieri Anziani valgono doppio. In caso di ulteriore parità, la proposta è respinta.
Se i partecipanti sono la metà o meno della somma di Consiglieri e Fondatori dell'Alleanza, la loro riunione viene definita Consiglio Incompleto, e tutte le decisione prese hanno carattere provvisorio, e andranno ratificate o annullate prima possibile da un Consiglio Completo. 

.

V - RISORSE Edit

E' territorio dell'Alleanza, e pertanto risorsa della stessa, l'isola di Gulbam con tutte le piante, pietre e risorse naturali in essa contenuta, come anche le acque che la circondano e il territorio circostante ogni costruzione che dovesse essere eretto sulle sponde del lago di Eiladal. Per erigere una qualsiasi costruzione all'interno del territorio dell'Alleanza serve il permesso del Consiglio.

Sono risorse dell'Alleanza tutti gli edifici all'interno di questo territorio ad esclusione delle parti utilizzate dai magi come sancta, che vengono temporaneamente considerati proprietà privata di tali magi. 

Sono risorse dell'Alleanza tutti i Secondi che vi risiedono ad esclusione di eventuali servitori personali, apprendisti e famigli dei magi.

Sono risorse dell'Alleanza tutte le bestie e gli utensili, le armi e le armature, gli arredi e le attrezzature, i libri e gli oggetti magici, il cibo e le bevande, l'argento e le ricchezze, e tutti gli altri oggetti acquistati con le risorse dell’Alleanza o ricevuti in dono dalla stessa, oppure fabbricati o raccolti dai suoi Secondi e membri utilizzando risorse dell'Alleanza.

Sono risorse dell'Alleanza tutte le fonti di vis che si trovino sui monti Harz o comunque entro un giorno di viaggio a piedi dalla stessa. Metà della vis raccolta da tali fonti verrà donata dal Consiglio ai membri dell'Alleanza durante ogni riunione ordinaria, mentre la metà rimanente diventerà risorsa dell'Alleanza. La distribuzione della vis ai vari membri verrà effettuata punto per punto, a rotazione, secondo i loro desideri.*

Sono risorse immateriali dell'Alleanza i suoi rapporti diplomatici e commerciali con l'esterno, nonchè tutti i crediti vantati dalla stessa.

Il Consiglio può concedere in usufrutto o donare, ad un membro o non membro, qualsiasi risorsa dell'Alleanza, con l'esclusione del territorio della stessa.

Non ho definito come ci si comporta con la vis e le altre ricchezze trovate lontano dall'Alleanza e in avventura. Se sono risorse dell'Alleanza o dei personaggi che le hanno trovate.
.

VI - DIRITTI Edit

Tutti i membri dell'Alleanza hanno diritto all'utilizzo delle sue risorse secondo le proprie necessità, e con le seguenti limitazioni:
- se un magus vuole utilizzare uno dei laboratori dell’Alleanza o definire uno spazio appartenente alla stessa come sanctum personale per una o più stagioni deve ottenere l’autorizzazione del Consiglio degli Anziani. 
- L'utilizzo della vis dell'Alleanza deve essere approvato dal Consiglio, che deve anche specificare se eventuali oggetti prodotti utilizzandola saranno di proprietà del singolo magus o dell'Alleanza stessa.

In caso più di un membro voglia utilizzare una certa risorsa e non si riesca a trovare un accordo privatamente, sarà il Consiglio a stabilire chi potrà usufruirne. 

Ogni qual volta un membro ottenga l'utilizzo temporaneo di una risorsa dell'Alleanza, egli si impegna implicitamente a non danneggiarla e a restituirla in buono stato al termine del suo utilizzo. In caso di danneggiamento, smarrimento o distruzione della risorsa, il membro è tenuto a risarcire adeguatamente l'Alleanza.

.

VII - DOVERI Edit

Oltre ai doveri specificati nei precedenti paragrafi, e in special modo nel Giuramento, ogni membro è soggetto ai seguenti obblighi.

Un membro che sia coinvolto in una guerra di magi ha il dovere di informare quanto prima i sodales dell'Alleanza. In caso sia stato lui a dichiarare la guerra o in caso abbia subito la dichiarazione da un altro membro dell'Alleanza, il Concilio valuterà la possibilità di sospenderne il diritto di residenza nel territorio dell’Alleanza per tutta la durata del conflitto.

Ogni membro dell'Alleanza si impegna a custodire tutti gli oggetti personali sulla sua persona o nel suo sanctum, o a identificarne la proprietà in modo chiaro.

Ogni membro dell'Alleanza si impegna a non abusare, ferire o provocare la morte di un Secondo a meno che non sia necessario per il bene comune, o di uno dei membri, o al fine di ottemperare alle leggi di questo capitolo.

.

VIII - SANZIONI Edit

Se uno dei membri dell'Alleanza contravviene al Codice di Hermes, al Codice Periferico, o a questo Capitolo può andare incontro alle seguenti sanzioni.

Tutte le sanzioni di questo paragrafo, ad eccezione della Punizione, sono comminate con un voto del Consiglio. Nel caso l'interessato dal voto sia un membro dell'Alleanza, egli non potrà votare sulla questione.

I Fondatori possono vetare o annullare le sanzioni che riguardino uno dei suoi membri, con le modalità descritte al paragrafo IV. 

Punizione: punizioni di varia natura possono essere comminate ai Secondi dai membri dell’Alleanza o dai Primi Secundorum, in modo equo e proporzionato alla loro colpa. Anche quando siano i membri a deliberare la punizione, si consiglia di farla eseguire al Primo Secundorum competente. In caso di una punizione particolarmente grave, come l’esilio o la condanna a morte, può essere corrisposta al condannato o alla sua famiglia una compensazione adeguata

Risarcimento: il Concilio può condannare un membro a risarcire l'Alleanza o un'altra persona qualora lo ritenga necessario. Il risarcimento deve essere corrisposto volontariamente dal condannato, per evitare che i suoi sodales incorrano nell'accusa di aver privato un magus delle sue risorse magiche.

Censura: il Concilio può, con un atto di censura, sospendere il diritto di un membro o di un Secondo ad usufruire di una o più risorse dell'Alleanza, compreso il diritto di risiedere nel suo territorio. In questo caso particolare al sodale censurato è permesso rientrare nel territorio dell'Alleanza al solo fine di partecipare ad un Consiglio, e dovrà allontanarsi di nuovo al termine dello stesso. Se non specificato altrimenti la sanzione ha effetto immediato e se il censurato ha in uso una risorsa deve immediatamente restituirla nella disponibilità dell'Alleanza. Una censura può avere un termine prefissato o essere a tempo indeterminato, nel qual caso potrà essere annullato solo da un nuovo voto del Consiglio.

Sospensione: la sospensione viene comminata quando il Concilio ritiene che un certo membro dell'Alleanza costituisca un pericolo grave e imminente per la stessa, o per uno o più dei suoi membri. Un sodale sospeso è tenuto a rispettare tutti i doveri inclusi in questo Capitolo, ma è immediatamente privato dei suoi diritti e prerogative e non può accedere a nessuna delle risorse comuni. In particolare, egli non può partecipare alle assemblee se non su richiesta delle stesse, e non ha diritto di voto. Ogni atto potenzialmente ostile da parte del soggetto censurato durante il periodo di censura autorizzerà gli altri membri a reagire, anche ricorrendo all'uso della forza, secondo le leggi e i limiti imposti dal Codice di Hermes. La sospensione può essere revocata soltanto da un voto del Consiglio.

Espulsione: un magus che venga espulso dall'Ordne di Hermes tramite proclamazione di una Marcia di Magi è automaticamente ed immediatamente espulso anche da questa Alleanza, senza bisogno di alcuna votazione. L'unico altro modo di arrivare all'espulsione di un Consigliere è tramite una decisione insindacabile del Simposio dei Fondatori. Chiunque venga espulso è tenuto a riconsegnare tutte le risorse di proprietà dell'Alleanza e a lasciare immediatamente il suo territorio.*

Non ho specificato i motivi per cui si può essere soggetti a espulsione (tipo tradimento o comportamento recidivante). immagino vi piaccia avere potere assoluto...finchè non toccherà a voi subirlo ;)

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.