FANDOM


Pochi giorni dopo l'arrivo dei magi alla Quercia d'Oro si fa viva la ninfa Ruma, bella e giovane più che mai. Spiega di avere un nipote di nome Agon con sangue di gigante che si trova da qualche parte nella regione dei monti Harz, e che potrebbe essere in pericolo. Gunnvara ha saputo della sua esistenza e potrebbe consegnarlo al Re dei Nani per avere qualcosa in cambio. Chiede pertanto ai magi di trovarlo e proteggerlo, e in cambio lei consegnerà ogni stagione alcuni punti di vis Creo.

Comincia quindi la costruzione dell'Alleanza nella valle di Eiladal, con l'aiuto dei ribelli di Hamarolf, che si mettono al lavoro come avevano promesso. La prima struttura da costruire è una longhall dove tutti quanti possano dormire la notte e ripararsi dalle intemperie. Viene costruita con tronchi di legno, un tetto di cannucce e un lungo braciere nel centro. Per terra è posato uno strato di felci che isolano dal freddo suolo.

Nel frattempo un gruppo si reca nel paese di Alfburg, per assumere altri 15 uomini e un carpentiere che possa dirigere i lavori, sopratutto per quanto riguarda l'impegnativa costruzione dei laboratori sull'albero. Jarl Dagenhard dà il suo permesso all'insediamento dei magi (che vengono comunemente chiamati elfi grigi), e si assicura che ora lui è anche il loro Jarl, ed essi gli devono fedeltà e obbedienza.

Einar amoreggia con la figlia dello Jarl, Astrid. Lei è molto emozionata, ma anche preoccupata, perchè il matrimonio tra diverse caste è proibito. Comunque, mentre osservano le montagne al chiaror della luna, lei gli racconta un fatto avvenuto qualche giorno prima: ormai da qualche tempo si verificano incursioni di briganti lungo il confine con i territori di jarl Hildebrand. Gruppetti di uomini armati saccheggiano le fattorie, bruciando le case, rubando il rubabile e malmenando i contadini. La settimana scorsa un gruppo di Carl mandato a combattere questo pericolo ha intercettato una di queste bande, e ha probabilmente ucciso tutti i predoni (alcuni sono finiti nel torrente e sono stati trasportati via dalla corrente). I loro corpi sono stati riportati ad Alfburg, dove lo Jarl ha ordinato che venissero lasciati insepolti come offerta ai corvi e segno di disprezzo. Un paio di notti dopo, tuttavia, i cani hanno cominciato ad abbaiare, e chi si è affacciato ha visto i corpi ormai in putrefazione alzarsi in piedi ed incamminarsi verso occidente.

Su suggerimento dello skaldo Ramerico, un gruppetto di Domus Parva si reca ad un incontro con un'importante capo della ribellione, in un posto ad un giorno e mezzo a sud dell'alleanza chiamato Rosstrappe. Si tratta di uno sperone di roccia a strapiombo nel vuoto, dove si dice sia terminata la fuga della leggendaria principessa Brunilde in fuga da un gigante. L'incontro con Raidulf e la sua posse avviene in un bosco sacro, in cima ad una piccola collinetta. Raido è un muscoloso guerriero molto sicuro di sè, che aspetta gli invitati seduto sul pietrone sacrificale ancora sporco di sangue. Sopra di lui troneggia un grosso faggio ai cui rami sono appesi alcuni animali di varie specie, in avanzato stato di decomposizione. Insieme a lui ci sono: la sua donna Tyra, il vecchio Kunegast, Thorstein la Furia e Beorg il vitki, che già conoscete.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.